Chiamaci al num.
+39 0571 360069

Sede: via del Bosco, 264/F
56029 Santa Croce sull'Arno (PI)
info@forium.it

certificazione accredia
15 dicembre 2021

Francesco Boccuni, dal licenziamento al tempo indeterminato: “Nel mezzo il corso MODA con Poteco e Forium”

Categoria: #foriumdalcomune

Ritrovare lavoro a 45 anni è complicato ma Francesco Boccuni – di Firenze – non si è perso d’animo. Si è rimesso sul mercato, ha deciso di studiare e formarsi e oggi si ritrova un contratto a tempo indeterminato. Questo dopo saper saputo da un amico dell’esistenza di “MODA”, corso di formazione per “Tecnici per la divulgazione di un prototipo o di un risultato di ricerca ad alto valore innovativo”, con sede a Santa Croce sull’Arno (Pisa). Il progetto era rivolto a un massimo di 15 persone maggiori di 18 anni, inattivi o disoccupati, con un titolo di studio di istruzione secondaria superiore o almeno 3 anni di esperienza lavorativa nell’attività professionale di riferimento.

Il corso era interamente gratuito in quanto finanziato con le risorse del POR FSE TOSCANA 2014 – 2020 e rientra nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani”. A promuoverlo la capofila Poteco (Polo Tecnologico Conciario) assieme all’agenzia formativa Forium, Università di Pisa e Tre Zeta Group Srl. La figura professionale formata si occupa di definire e pianificare strategie e modalità di commercializzazione e promozione di prototipi e/o idee particolarmente innovative valorizzando l’innovazione prodotta (esempio brevetti, proof of concept e prototipi) e aiutando le parti interessate (Università e centri di ricerca, da un lato, e imprese e mercato di riferimento dall’altro) a trasformare un risultato di ricerca o un prototipo in prodotto commercializzabile.

Senza corso – ci racconta Francesco – adesso si ritroverebbe a 45 anni ancora nella spiacevole situazione di esser disoccupato con poche prospettive di trovare un impiego in tempi brevi.

Cosa facevi prima di frequentare questo corso?

Quando mi sono iscritto, ero disoccupato perché ero stato licenziato: ero product manager per un’azienda che realizzava accessori metallici per la pelletteria e l’abbigliamento, come fibbie e bottoni. Precedentemente mi sono laureato in economia bancaria. Nel mio periodo senza lavoro, ho pensato che fosse venuto il momento di accrescere le mie competenze e così mi sono iscritto.

Come hai saputo dell’esistenza del corso?

Tramite passaparola, da amici.

Perché questa scelta?

Perché il corso trattava le cose che già facevo da product manager, però più focalizzate sul pellame. Questa almeno era la mia idea all’inizio, perché frequentando ho visto anche come si sviluppa un’idea di impresa e come si promuove. Volete aprire un ristorante innovativo e farlo sapere? E ci hanno spiegato come si fa.

Cosa ti è piaciuto di più?

Tecniche di negoziazione: come si arriva ad un accordo quando ci sono due parti che trattano, come si giunge ad una soluzione che convenga e faccia bene ad entrambe le parti. Su questo ci siamo esercitati con delle vere e proprie simulazioni.

Lo consiglieresti?

Sì, perché mi è servito per ricollocarmi. Lo rifarei altre 100.000 volte. A 45 anni non mi avrebbe ripreso nessuno, senza corso adesso sarei ancora disoccupato.

C’è qualcosa che miglioreresti?

Farei in modo di collegare meglio la parte delle lezioni teoriche a quella dei laboratori e degli stage.

Dove lavori adesso?

Dove ho fatto lo stage relativo al corso, alla CMC Fashion di Empoli. Sono assistente allo sviluppo del prodotto e ho firmato un contratto a tempo indeterminato.