Chiamaci al num.
+39 0571 360069

Sede: via del Bosco, 264/F
56029 Santa Croce sull'Arno (PI)
info@forium.it

certificazione accredia
30 luglio 2019

Domenico Castiello: “Le aziende conciarie cercano continuamente addetti formati”

Categoria: #foriumdalcomune

Come già detto in altre occasioni, c’è tempo fino al 13 settembre prossimo per iscriversi a quattro corsi di formazione gratuita che l’agenzia Forium organizza assieme al Polo Tecnologico Conciario (Poteco) di Santa Croce sull’Arno. Ci sono 48 posti a disposizione in totale: sono i due percorsi “Te.Ch” per tecnici di laboratorio e della qualità delle materie prime, e altri due iniziative del programma “Mod.Eco” per tecnici della gestione delle fasi di produzione nel settore pelli/calzature e per “tecnico della gestione della produzione conciaria, della realizzazione del manufatto finito e del controllo dello standard qualitativo di produzione”.

Per parlare della storica partnership tra queste due realtà abbiamo parlato con Domenico Castiello, 67 anni, dal 2002 direttore del Polo Tecnologico Conciario e Professore incaricato per i corsi di Tecnologie Industriali (Concia) e Processi Conciari Ecocompatibili presso l’Università di Pisa.

Quali sono i vantaggi per chi segue la vostra formazione?

I corsi che vengono organizzati da Poteco, Forium e le associazioni di categoria, che sono un punto fondamentale insieme alla scuola di riferimento che è l’istituto tecnico “Carlo Cattaneo”, offrono un’opportunità enorme per chi non lavora. Nel nostro distretto, con i corsi di formazione, abbiamo una capacità di occupazione estremamente alta, addirittura avremmo bisogno di più addetti formati perché le aziende ci chiedono continuamente ragazzi che hanno seguito corsi presso il Polo Tecnologico Conciario. L’invito che vorrei fare ai ragazzi in cerca di lavoro o di prima occupazione, anche se sono appena usciti dalle scuole, è di frequentare questi corsi perché danno opportunità decisamente maggiori e una conoscenza che va al di là di quelle che sono che nozioni di tipo scolastico.

Quindi, le aziende cercano personale, ho capito bene?

Ricevo continuamente telefonate da aziende che vogliono ragazzi formati con questo tipo di percorsi. Mi hanno già chiesto di quattro ragazzi che si diplomano quest’anno per attivare delle borse di studio. Si farà fatica ad accontentare tutti. Quindi questi percorsi formativi, per come sono strutturati, secondo me possono essere un approccio molto importante per un futuro di crescita per tutti i ragazzi del territorio e non solo.

A Poteco si può dire che avete ricostruito, nel piccolo, una mini conceria. Come funziona?

La conceria sperimentale è il fulcro della formazione. I ragazzi che seguono i corsi di Poteco lavorano qui e toccano la pelle con mano, portandola fino a prodotto finito insieme ai loro insegnanti. Poi in un’altra ala del Polo abbiamo anche la manovia sperimentale per cui i ragazzi che decidono i seguire percorsi legati al calzaturiero partono dalla pelle e tirano fuori le scarpe finite.

Quindi, una formazione altamente specializzata?

La nostra non è formazione in aula, non è teorica, ma si parte dalle poche conoscenze di teoria per arrivare a realizzare un manufatto finito, a 360 gradi.