Chiamaci al num.
+39 0571 360069

Sede: via del Bosco, 264/F
56029 Santa Croce sull'Arno (PI)
info@forium.it

certificazione accredia
30 giugno 2018

Marco Rotonda: “Adattare l’informatica alle esigenze di tutti”

Categoria: #foriumdalcomune

La Cooperativa Forium di Santa Croce sull’Arno può vantare all’interno della propria struttura un professionista che da oltre dieci anni si occupa della formazione online e di tutta la parte informatica. Stiamo parlando di Marco Rotonda, 47 anni di Castelfranco di Sotto, originario di Pontedera, è cui è dedicata la seconda intervista #foriumdalcomune del mese di maggio 2018.

Da quanto tempo fai parte dello staff di Forium e qual è il tuo ambito specifico?

Sono arrivato nel 2008, prima collaborando come tutor dei progetti. Oltre a essere docente di informatica per ‘drop out’, apprendisti, adulti e laureati, gestisco i corsi di gestisce formazione online come lasicurezzaonline.it, faccio da formatore ed esaminatore per le certificazioni Eipass oltre a essere responsabile per gli Icp di Unipegaso e Unimercatorium, seguendo chi è interessato a iscriversi.

Tanta carne al fuoco dunque. Partiamo da Eipass: quali le esigenze che vi si presentano?

Siamo punto Eipass da cinque anni. Il concetto di fondo, e che condivido appieno, è avere un’idea di apprendimento da portare avanti per tutto arco della vita, migliorando le proprie competenze in corso d’opera. La domanda di certificarsi per le competenze informatiche arrivano principalmente dal settore della scuola e del pubblico impiego. I bandi pubblici prevedono crediti per i docenti che, in un contesto sempre più dominato dalle ‘information technologies’. sanno dimostrare certe attitudini al digitale. Poi ci sono anche gli studenti universitari che cercando di avere delle attestazioni informatiche in modo da avere dei crediti ed evitare di seguire ulteriori corsi.

Che supporto date a chi vuole certificarsi Eipass per le proprie competenze informatiche?

Noi forniamo un orientamento, ascoltiamo le esigenze delle persone e le indirizziamo verso quale percorso di certificazione dirigersi. Seguiamo l’iter amministrativo fornendo, in caso di difficoltà, anche dei corsi ad hoc su singoli moduli per aiutare a superare l’esame di certificazione. Altrimenti, per la maggior parte delle persone, si va avanti in autonomia utilizzando slide e video lezioni.

A un anno e mezzo dall’attivazione delle convenzioni con gli atenei online, qual è il bilancio?

Per ora ci stiamo investendo come opportunità di sviluppo futuro per di offerta formativa di Forium, per dare modo a chi non può seguire le lezioni in presenza di ottenere un titolo di studio parificato a quelli tradizionali. L’obiettivo a medio termino è quelle di far conoscere questa opportunità e superare un po’ di scetticismo che ancora stiamo incontrando nel promuovere questo servizio. Tra l’altro, sottolineo, vengono proposti dei master molto validi. Unimercatorium in questo periodo sta lanciando i nuovi corsi triennali in ingegneria gestionale e informatica, quindi proponendo un’offerta arricchita. Questa sarà sicuramente una freccia in più da poter inserire nella nostra faretra.

Cosa significa essere docente per più tipologie di corsisti?

Vuol dire principalmente adattare lezioni e linguaggio a seconda dell’utente finale. Per esempio con i ‘drop out’ cerco un percorso attinente alla figura legata al percorso professionale da loro scelto, con esercizi mirati e lezioni accattivanti. Cambia ovviamente il livello di difficoltà per diplomati e laureati. In ogni caso mi sento stimolato a personalizzare ogni lezione e provo immenso piacere a trasmettere le conoscenze in mio possesso, in modo che la persona debba fare il minor sforzo possibile.

Quali altri progetti hai in cantiere?

Mi sto occupando di alcuni portali legati a un progetto europeo. In particolar modo di una piattaforma di supporto in cui sarà possibile usufruire di webinar, accedere a documenti e seguire lezioni, caricare compiti e rilasciare attestati. L’obiettivo che vorrei conseguire è quello di diventare un ‘facilitatore digitale’ all’interno dell’ufficio, occupandomi di elettroniche, cloud e database, e superare certi scogli in alcune procedure. Un mio punto di orgoglio, infine, è la piattaforma lasicurezzaonline.it, di cui ho seguito la parte di registrazione delle videolezioni, la programmazione, il sistema di test e valutazione. Dal 2012 a oggi siamo arrivati ad avere circa 300 corsisti annui, annoverando molti istituti bancari tra i clienti.