Chiamaci al num.
+39 0571 360069

Sede: via del Bosco, 264/F
56029 Santa Croce sull'Arno (PI)
info@forium.it

certificazione accredia
15 settembre 2020

Smitha Bottai: “Didattica online tosta, bene in ritorno in presenza”

Categoria: #foriumdalcomune

L’inizio della scuola, l’utilizzo dei metodi di didattica a distanza, la ripresa dei progetti legati alla promozione del sistema duale: tutti temi caldi di questo mese di settembre 2020 che abbiamo voluto affrontare con una docente di Forium, Smitha Bottai, che ha seguito i ragazzi del progetto ARPA dedicato al settore dell’amministrazione aziendale. Trentanove anni di Pisa, è consulente del lavoro.

Come sei arrivata a fare anche la docente a fianco della tua principale attività?

Avevi iniziato seguendo dei corsi per Cescot a Pisa, sempre destinati ad adulti. Un mio collega aveva già lavorato per l’agenzia Forium di Santa Croce sull’Arno e mi ha messo in rete con loro. Da settembre 2019 mi sono occupata di un modulo per addetti amministrativi di un centinaio di ore.

Come giudichi l’esperienza fatta in Forium?

Direi positiva. Il tandem con la tutor Clara Bertini è stato ottimo. In questo corso mi sono trovata per la prima volta a sperimentare le docenze a distanza. Non è stato semplice perché non sono un docente di ruolo, la piattaforma mi era completamente nuova e c’era da capire quali feedback avrebbero offerto gli studenti. All’inizio ero demoralizzata, poi ci siamo sbloccati un po’ tutti, ma preferisco quelli in presenza.

Come ti sei trovata con la classe?

I dodici iscritti andavano dai ventenni ai cinquantenni: una classe variegata tra studenti, laureati, inoccupati. Bisognava cercare il punto giusto, non far sentire frustrati quelli preparati senza alzare troppo l’asticella. Cercavo di fare sempre quella cosa in più per stimolare chi aveva livelli di istruzione maggiori. Va detto che c’è chi ha fatto questo percorso per il piacere, altri per necessità. Ad alcuni iscritti la formazione a distanza ha addirittura sbloccato il loro apprendimento, sono migliorati. In generale non è facile avere un livello dove ti porti dietro tutti, ma essendo molte le ore a disposizione riesci a trovare un equilibrio.

Come è cambiato il tuo modo di fare docenza dall’aula al web?

Personalmente nel corso ho seguito la parte del bilancio, con tanta teoria e meno pratica. Volevo sempre fornire delle nozioni in più perché poi gli iscritti sono andati in stage negli studi professionale, volevo capissero quel che c’è oltre la contabilità. A distanza non puoi pretendere di fare solo teoria: servono brevità negli argomenti e più pratica. Ho dovuto calibrare il programma: i ragazzi erano fermi da un po’ e adesso devono fare 300 ore di stage praticamente da zero.

La scuola riparte. Qual è il tuo pensiero?

Da mamma spero che si ricominci stabilmente in presenza. Dodici allievi in un’aula grande li gestisci bene, anche per mezza giornata, organizzandosi, è fattibile. La presenza è fondamentale per l’esercitazione e l’utilizzo dei programmi informatici.

Forium è tra una serie di partner che da tempo segue progetti di promozione dell’apprendistato in duale, in particolar modo Promotion. Tu che sei consulente del lavoro, che opinioni hai di questo strumento?

La sensazione è che a volte si conosce poco: le sue possibilità e i contratti di formazione non sono noti né tra i ragazzi né dentro le aziende. Il tipo di incontri fatti fino a oggi è stato importante, sarebbe bene spingere a livello comunicativo e andare anche in zone ancora non coperte, tipo anche Pisa città. Talvolta anche chi è di settore lo sa poco, ma la formazione in ditta per ragazzo è importante perché da il senso di quello che si studia.